Back News Notizie dall'Italia

Notizie dall'Italia

Regione Lombardia: incontri con gli operatori su deroga nitrati

Nel mese di gennaio 2012 si terranno quattro incontri relativi alla Deroga Nitrati con l'obiettivo di analizzare il documento tecnico scientifico costituente la deroga, le modalità di accesso alla stessa e la sua successiva gestione. Attraverso alcune simulazioni sarà poi possibile valutare appieno i meccanismi della stessa ed i successivi impatti. Il primo incontro si terrà a Cremona nel giorno 17 gennaio 2012.

Consorzio distretto suinicolo lombardo

In un comunicato della federazione interprovinciale della Confagricoltura di Milano, Lodi e Monza Brianza si informa che è stato presentato agli allevatori provenienti da sette province lombarde, il progetto del "consorzio del distretto suinicolo lombardo", che "darà vita a servizi di attività esterna dedicati nello specifico alla valorizzazione della suinicoltura lombarda". "Il progetto avvale dell'apporto di un'ottantina di allevatori lombardi, in grado di produrre in un anno 595 mila suini (pari al 12% della produzione lombarda), di una cooperativa di macellazione con sede a vescovato nel cremonese, capace di un volume di macellazione superiore al 15% dell'intera produzione suinicola lombarda, di una rete di filiera e del sostegno scientifico del parco tecnologico padano".

Prosciutto di Norcia

La gazzetta ufficiale n. 9 del 12 gennaio 2012 ha pubblicato il decreto del ministero delle politiche agricole alimentari e forestali del 22 dicembre 2011 riguardante la protezione transitoria, accordata a livello nazionale, alla modifica del disciplinare di produzione della indicazione geografica protetta "Prosciutto di Norcia", registrata con regolamento (ce) n. 1065/97 della commissione del 12 giugno 1997.

Cooperativa Cremonese Produttori di Carne

Nonostante il difficile periodo economico, il consiglio della Cooperativa Cremonese Produttori di Carne ha definito positivo l'andamento commerciale ed economico del 2011. In particolare, rispetto al 2010 sono stati commercializzati circa 5.000 capi in più, mentre il fatturato si è attestato sui 35 milioni di euro, anche in questo caso più alto di quello dell'anno precedente.